fbpx
/
/
Marketplace: cos’è e come funziona

Marketplace: cos’è e come funziona

Marketplace: cos’è e come funziona

Keyword: marketplace

Negli ultimi decenni il numero di aziende che hanno deciso di affidare una parte delle proprio vendite al mercato online è aumentato a dismisura. Dalla creazione di Ebay, nel 1995,fino ad arrivare ad oggi con il colosso Amazon(al primo posto tra i motori di ricerca) e altri migliaia di marketplace, il mondo delle vendite online si è ampliato, portando nuove soluzioni.

Ma cosa sono i marketplace e come funzionano?

Segui questa guida completa in cui andrò ad illustrarti cosa sono, come funzionano e le varie tipologie esistenti.

I marketplace sono delle piattaforme digitali, create da un intermediario, che mette in contatto coloro che vogliono vendere un prodotto e i potenziali clienti. Le aziende , mediante il pagamento di una quota, e una commissione per ogni articolo venduto, possono vendere un proprio prodotto o servizio.

In poche parole è come se fosse un negozio online in cui si riuniscono venditori e compratori da ogni parte del mondo.

Qual è la differenza tra e-commerce e marketplace?

Queste due piattaforme, che per alcuni sono molto simili e spesso vengono confuse tra di loro, sono in realtà molto differenti.

La differenza principale è che un e-commerce contiene al suo interno i prodotti o servizi di una sola azienda mentre un marketplace può riunire diversi venditori. Ne consegue che colui che gestisce un e-commerce deve gestire ogni passaggio dell’attività, dallo sviluppo fino alla parte di gestione del sito web e della pubblicità.

Quali sono le tipologie di marketplace?

Esistono tantissime tipologie di marketplace, che vengono distinti in base al servizio o prodotto offerto e la tipologia di mercato a cui si rivolgono per lo scambio ( b2b , b2c , c2c ).

I marketplace possono essere definiti:

1.    Orizzontali–> offrono prodotti e servizi appartenenti a differenti categorie merceologiche. L’esempio più significativo è Amazon, ma anche Ebay o Etsy

2.    Verticali–> si occupano di un solo prodotto appartenente ad un solo settore, come per esempio Zalando, che tratta la vendita di capi d’abbigliamento o ManoMano, leader nella vendita di oggetti per il fai da te e bricolage

 

Esistono anche delle categorie in base ai prodotti e servizi venduti. Le 3 principali sono:

1.    Marketplace lavorativi –> sono delle piattaforme in cui le aziende inseriscono gli annunci lavorativi e le persone possono inserire i propri dati lavorativi ed entrare successivamente in contatto tra di loro. Un esempio è Bakeca

2.    Marketplace di servizi –> sono delle piattaforme in cui i professionisti e freelance inseriscono i servizi che offrono ed entrano in contatto con le aziende. Tra i più importanti Freelancer e Upwork

3.    Marketplace di prodotti –> sono piattaforme in cui le aziende possono inserire i propri prodotti e venderli. Tra i più noti, tralasciando Amazon, troviamo sicuramente Ebay e AliExpress.

 

Infine, un’ultima distinzione avviene in base alla tipologia di mercato in cui avviene lo scambio. Anche in questo caso esistono 3 categorie:

1.    Mercato b2b –> Le aziende che operano in questo mercato possono sfruttano i marketplace per avere nuovi fornitori o sostituire quelli esistenti, ma anche per cercare accordi vantaggiosi per aspetti economici e logistici

2.    Mercato b2c –> Le aziende che operano in questo mercato si rivolgono direttamente al consumatore finale, per esempio Wish

3.    Mercato c2c –> in questo caso si tratta di vendita diretta, ovvero lo scambio avviene direttamente tra consumatori, senza l’intermediazione delle aziende. In quest’ultimo settore si incentivano in misura maggiore coloro che possiedono un bene che non utilizzano più a proporlo sul web al migliore offerente. Subito.it è sicuramente l’esempio migliore per questa tipologia di mercato

Fonte Naxa

Vuoi aprire un marketplace?

La tua attività si rivolge a più di un pubblico? Hai sia acquirenti che venditori? Vuoi creare il nuovo AirBnB? Allora creare un marketplace fa al caso tuo.

Neocode Studio, attraverso lo sviluppo no-code, aiuta le aziende a sviluppare marketplace, in cui venditori e acquirenti interagiscono. Con dashboardinserzioni, pagamenti e con una logica personalizzata!

Non sai cos’è il no code? Leggi questo articolo in cui spiego cos’è e come funziona.

Se invece sai cos’è e vuoi creare il marketplace adatto alla tua azienda non esitare a contattarci, troveremo la soluzione adatta al tuo business 🙂

Condividi

Potrebbe interessarti anche...

No code
COME ZAPIER PUO’ TRASFORMARE LA TUA ATTIVITÀ ‍ Sei stanco di dover gestire manualmente tutte le attività ripetitive e noiose del tuo business? Vorresti avere più tempo libero per concentrarti su ciò che conta davvero? Beh, lascia che ti presenti il…
Tempo di lettura: 3 minuti
No code
Nell’era digitale in cui viviamo, le app sono diventate una parte essenziale della nostra vita quotidiana. Ci consentono di comunicare, lavorare, giocare e persino gestire le nostre attività finanziarie con facilità. Ma cosa c’è dietro la…
Tempo di lettura: 3 minuti
No code
Dall’Idea al Lancio: Come Organizzare un’Attività con Piattaforme No-Code Organizzare un’attività può essere un processo complesso e costoso, ma con l’avvento delle piattaforme no-code, organizzare un’attività è diventato…
Tempo di lettura: 4 minuti

Sei ad un passo dal tuo prossimo progetto digitale!

Comincia a raccontarci cosa vorresti costruire. Puoi farlo prenotando una call gratuita con un nostro consulente direttamente nel box qui sotto.

Stanco di scorrere?

Scarica una versione pdf per una più semplice lettura offline e condivisione con i colleghi

Marketplace: cos’è e come funziona
Marketplace: cos’è e come funziona Keyword: marketplace Negli ultimi decenni il numero di aziende che hanno deciso di affidare una parte delle proprio vendite al mercato online è aumentato a dismisura. Dalla creazione di Ebay, nel 1995,fino ad…

Scarica la versione stampabile

Ricevi il PDF di questo articolo al tuo indirizzo email.
Marketplace: cos’è e come funziona
Marketplace: cos’è e come funziona Keyword: marketplace Negli ultimi decenni il numero di aziende che hanno deciso di affidare una parte delle proprio vendite al mercato online è aumentato a dismisura. Dalla creazione di Ebay, nel 1995,fino ad…

VUOI RICEVERE LE ULTIME NEWS SULL'INTELLIGENZA ARTIFICIALE?

Iscriviti alla newsletter di Neocode Studio per non perdere nessuna novità. 

Cliccando su iscriviti dichiari di accettare i termini della nostra informativa privacy

Hai un progetto? Parliamone insieme!

Prenota una call gratuita direttamente sul calendario. Un nostro consulente sarà a tua disposizione per 30 minuti per parlare del tuo progetto.